La sorella del dermatologo

La sorella del dermatologo

- in Scombino Stories
1043
0

Salerno, casa Lambrusco, giorno imprecisato di un anno imprecisato, probabilmente compreso tra il 2007 ed il 2008.

Pochi amici, serata tranquilla, qualche birra e qualche ‘llozza. Gli abituali occupanti di casa Lambrusco, come ogni estate, erano in vacanza, il che significava soltanto una cosa: l’ameno luogo sarebbe stato adibito a ritrovo per persone che non amano confrontarsi con la società, esseri deformi dal pollice piatto deformato dai controller Sony e raffinati amanti dello sballo, quello sincero, senza secondi fini.

Dante è uno di questi.

Ad un orario imprecisato, più prossimo all’alba che al tramonto, crolla sul mio letto con la mente devastata. E’ a pancia in giù, una mano sotto il cuscino ed un’altra sopra. Una luce ad incandescenza da studio, di quel bianco caldo e bruciante che solo il tungsteno sa regalare puntata contro il suo corpo inerme. Il PC che stava utilizzando è ancora acceso a pochi centimetri da lui, persiane e balcone sono aperti e la musica che stava ascoltando passivamente si diffonde a basso volume nella stanza.

Dopo un paio di vani tentativi di svegliare Dante per offrirgli la possibilità di degustare il lai della buonanotte ci rendiamo conto che, qualunque cosa fosse successa, non si sarebbe svegliato prima di 8 ore.

Fu così che avemmo l’illuminazione : in tempi di studi Universitari si parlava molto di un sistema per ripetere gli argomenti di studio durante il sonno. Tale sistema, che consisteva nell’ascoltare gli argomenti di studio mentre si dorme, sembrava promettere un gran bene e decidemmo così di testarlo sul povero Dante.

Fui così che registrammo un audio che recitava : “La sorella del Dermatologo si chiama Sonia” e lo mandammo in play a ripetizione e a tutto volume nella stanza in cui Dante riposava.

Il mattino dopo, prima che Dante si svegliasse spegnemmo la musica che aveva continuato indisturbata per diverse ore.

Al suo risveglio tutti i presenti lo guardarono con meraviglia e stupore mentre si lamentava di sentirsi tutto incriccato, poi qualcuno si fece coraggio e gli chiese: “Come si chiama la sorella del Dermatologo?”

“Che bbuò??!”

rosafante

About the author

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *